budoiameteo.it - MeteoMasarlada
Budoiameteo.it

Stazione meteo Davis 6162 wireless Vantage Pro2 plus
Situata in località Dardago, comune di Budoia (PN) altitudine s.l.m. 170 mt.
Latitudine:N  46° 3' 9'' - Longitudine: E 12° 32' 23''

PROGETTO DOLINE - PREALPI PORDENONESI AREA PIANCAVALLO-CANSIGLIO
a cura di Renato Poletto e Luigi Carbonera

Attraverso la collaborazione di BudoiaMeteo e SacileMeteo, si sta concretizzando un progetto per monitorare ed analizzare la situazione climatica della pedemontana pordenonese, con particolare riferimento alle differenze, alle volte anche consistenti, di temperature  tra le  depressioni doliniche e le sommità circostanti. Tali depressioni più o meno ampie caretterizzano la morfologia del territorio montano pordenonese/trevigiano. Alcune DOLINE della zona del Cansiglio/Cavallo si distinguono anche perchè sfociano in vere e proprie forre o grotte, alcune delle quali note da molti anni per i tristi trascorsi bellici o per essere state utili ai nostri avi durante le lunghe estati passate con il bestiame al pascolo,  come il "Bus de la Lun" o "la Busa del Gias". Tali depressioni a conforme della loro profondità o fattezza , possono rappresentare delle vere e proprie sorprese climatiche. Il freddo, sopratutto quello pellicolare provveniente dalle zone russo Siberiane durante il periodo invernale, colma queste conche e, depositantosi al loro interno, determna delle vere e proprie escursioni termiche anche estreme. Ma ciò che più incuriosisce, sono le forti differenze di temperatura che vengono a crearsi anche a poche decine di metri di distanza, tra la zona più bassa posta all'nterno della dolina ed il limite di scolmo della stessa. 

Affinchè queste differenze siano consistenti e performanti, si dovrebbero verificare le seguenti situazioni:
  1.  irruzione invernale di aria fredda continentale
  2.  nottata con assenza di nuvole
  3. assenza di vento
  4. presenza di neve al suolo
  5. Inclinazione massima della pendenza della dolina
  6. profondità della dolina
L'esperienza riguarda una zona delle prealpi Carniche dalle carateristiche morfologiche specifiche caratterizzate da avvallamenti e caditoi classici della zona del Cansiglio. L'area si presta ad essere monitorata proprio per qusta specifica caratteristica ed abbiamo voluto metter in confronto l'andamento climatico in parallelo dei punti che ho descritto pocanzi. ciò che ne esce ha dell'incredibile se si pensa al fatto che a pochi chilometri da casa nostra si misurano temperature tipiche delle regioni artiche

Per maggiori informazioni ti rimanda alla pagina seguente:   Progertto doline MeteoTriveneto

DOLINE MONITORATE E LORO CARATTERISTICHE
(
per visionare meglio i dettagli clicca sull'immagine)
               DOLINA BUSA DEL GIAS                                                                                    SITO FREDDO MALGA CAMPO

          - altezza fondo dolina mt: 1.513                                                                                       - altezza fondo dolina mt. 1.420
          - altezza punto di scolmo mt. 1.538                                                                                  - altezza punto di scolmo mt. 1.426
          - altezza dolina mt. 25                                                                                                       - altezza dolina mt. 6,00
          - coordinate: N 46°04'59,76"  - E 12°28'57,95"                                                             - coordinate : N 46,091408 - E 12,502233
Dolina "Busa del Gias"                                                           Sito freddo "Casera Campo

GEOREFERENZIAZIONE

GEOREFERENZIAZIONE DOLINA "BUSA DEL GIAS"                    GEOREFERENZIAZIONE SITO FREDDO CASERA CAMPO


DOLINA CASERA CAMPO - GENNAIO - FEBBRAIO 2016 

Nella stagione invernale 2015-2016  si è approcciato ad un primo tentativo di controllo in dolina, monitorando le differenze di temperatura tra la stazione meteo di "casera Campo e di "dolina Campo". Le quote di rilevazione sono le seguenti:
La differenza di altitudine tra le due sonde rilevatrici si attesta sui 22 mt, ma  la zona di tracimazione o scolmo della dolina stessa si trova 6 mt. al di sopra della sonda posta in fondo alla dolina. Ci troviamo quindi di fronte ad una depressione che tendenzialmente non dovrebbe essere molto performante, ma non vorrei afferttare conclusioni facili.
Di seguito possiamo trovare i grafici che raffigurano l'andamento delle temperatura mensili. La rilevazione viene eseguita ogni 15 minuti e viene distinta per mese.

(clicca sull'immagine per ingrandire)
clicca l'immagine per ingrandirla Il grafico a fianco raffigura le differenze di tamperatura verificatesi nel mese di GENNAIO 2016 tra la stazione meteo di casera Campo, posta a 1.442 mt. ed il sensore di temperatura di dolina Campo posto a 1.420. In essa  si sono messi in risalto gli estremi misurati, ma anche i maggiori incrementi e decrementi avvenuti in 15 minuti ovvero il lasso di tempo trascorso tra la rilevazionedi un dato e l'altro


(clicca sull'immagine per ingrandire)
clicca sull'immagine per ingrandirla  Il grafico a fianco rappresenta le performance della dolina Campo ed è relativo al mese di FEBBRAIO 2016 .
 




________________________________________________________________________________________________________________________

INVERNO 2017-18 GRAFICO TEMPERATURE DOLINA "BUSA DEL GIAS" 
Grafico dolina "Busa del Gias" anno 2018
Il grafico soprastante rappresenta l'andamento delle temperature misurate da novembre 2017 ad ottobre 2018 nella dolina "Busa del Gias". Sullo schema in basso a destra si possono controllare i vari record per mese sia di temperatura che di incremento o decremento delle temperature avvenuto nel lasso di tempo di 10 minuti, tant'è la misura temporale che intercorre tra un controllo e l'altro del dispositivo.

INVERNO 2017-18 CONFRONTO DATI METEO DOLINA "BUSA DEL GIAS" - SITO FREDDO "MALGA CAMPO"

(Ti consiglio di cliccare sull'immagine per ingrandirla)
GRAFICO A CONFRONTO DATI METEO DOLINA BUSA DEL GIAS - SITO FREDDO CASERA CAMPO    
Il grafico a fianco mette in evidennza gli andamenti  termici dei due punti d'interesse, ovvero la dolina di  Casera Campo e quelle di Busa del Gias dei primi quattro mesi dell'anno.


















Budoiameteo copyright © 2016   renato.poletto@Budoiameteo.it