budoiameteo.it - MeteoMasarlada
Budoiameteo.it

Stazione meteo Davis 6162 wireless Vantage Pro2 plus
Situata in località Dardago, comune di Budoia (PN) altitudine s.l.m. 170 mt.
Latitudine:N  46° 3' 9'' - Longitudine: E 12° 32' 23''

CRONACA METEO DI BUDOIA DEL MESE DI GENNAIO 2019

La prevalenza delle correnti orientali di estrazione continentale hanno favorito un clima freddo anche se, per gran parte del mese, secco. L’Europa dell’est ha vissuto una situazione di altri tempi con innevamenti record e temperature stile anni ’70. Anche la pedemontana pordenonese il 23, a dispetto del resto della regione ha assistito ad una discreta nevicata.

ANDAMENTO TEMPERATURE

TEMPERATURA MEDIA MENSILE = +2,8°C - media 1981-2010 = +3,5°C - scarto -0,7°C

TEMPERATURA MEDIA MINIME = -0,3 °C - media 1981-2010 = -0,3°C - scarto -0,0°C

TEMPERATURA MEDIA MASSIME = +7,4°C - media 1981-2010 = +7,4°C - scarto -0,0°C

Da segnalare che a livello stratosferico si e verificato un riscaldamento molto pronunciato dello strato d’aria che ci ricopre dai 10 ai 30 km con condizionamento parziale della troposfera, i cui effetti negativi però si sono localizzati principalmente negli Stati Uniti con ondate di gelo record. Nella nostra regione il mese di gennaio ha fatto registrare valori di temperatura inferiori ma il disagio del freddo non è stato parimenti avvertito proprio per la natura delle correnti secche di matrice continentale il cui tasso di umidità basso, sopperisce alla sensazione di disagio.

Per tornare alla cronaca di Budoia, volevo segnalare che la temperatura massima viene registrata il 02 di gennaio con 11,5°C in occasione di un episodio di föen caratterizzato da cieli limpidi ma e stato anche il fattore che ha alimentato un incendio nella zona del monte Candole prontamente ripreso dalle cronache locali. La giornata più calda in assoluto comunque è stata il giorno 14 sempre per causa di un altro episodio di föen che ha portato la temperatura media giornaliera a 6,5°C con raffiche di vento a quasi 50 km/h. Di contro la temperatura minima viene registrata il 26 con una rilevazione di -2,9°C dovuto anche all’effetto albedo della precedente nevicata, anche se la giornata più fredda risulta il giorno 5 con una media di -0,2°C

neve del 23 gennaio
La precipitazione nevosa come appariva alla mattina del 23. La nevicata termina nel primo pomeriggio dove si misurano 5 cm

ANDAMENTO PRECIPITAZIONI

Le precipitazioni risultano molto scarse e concentrate nella seconda metà del mese compreso l’episodio nevoso del giorno 23 quando una debole perturbazione atlantica giunta a seguito di un irruzione fredda provoca 12 ore di nevicate concentrate prevalentemente nella zona pedemontana del Friuli Venezia Giulia, regalando un paesaggio invernale di altri tempi. Al termine dell’evento si contano circa 5 cm di neve polverosa nella zona di Budoia. In totale cadono appena 26 mm che rappresentano il 50% della precipitazione tipica del mese di gennaio. Il giorno più piovoso risulta essere il 27 con 7,6 mm per il passaggio di un secondo debole fronte atlantico che a differenza del primo determina solo piogge anziché nevicate.

Neve del 23 zona Bibano
La precipitazione nevosa del 23 nel trevigiano quando in contemporanea fa capolino un pallido sole